08/05/2017, 13:57



GOLD---La-grande-truffa


 



Dopo aver visto il film del regista Stephan Gaghan, noto al grande pubblico come sceneggiatore di " Traffic" e regista di "Syriana", non si  può non pensare al profumo di Oscar per il suo protagonista Matthew McConaughey, già vincitore del premio Oscar con "Dallas  Buyers Club". Non si può non pensare che ci sarà filo da torcere per ottenere l’ ambita statuetta  per gli attori protagonisti dei film che usciranno durante l’anno.Difficile sarà  battere la sua bravura.L’ affascinante Matthew McConaughey è completamente un’altra persona, un cercatore d’oro con la pancia pronunciata, capelli  stempiati, la camicia sudata, i denti ingialliti e storti, con un grosso anello al mignolo  destro, un uomo che per esigenze di copione ha messo 18 kg e che ha in corpo -come dice lui stesso nel film - due litri di whisky. Inseguendo il sogno americano inizia a esplorare la giungla Indonesiana e a scavare e a cercare l’oro, diventando milionario e puntando dritto dritto Wall Street e alla quotazione in Borsa delle sue azioni. Se in un primo momento la cosa che più colpisce è  sicuramente il ruolo di quest’uomo completamente buttato anima e corpo al raggiungimento del suo obiettivo, alla fine della pellicola ci si rende conto che il film è molto bello nella sua interezza, dalla fotografia splendida alla colonna sonora, alla regia più che convincente, fluida e scorrevole, al montaggio delle scene impeccabile. Da notare anche il geologo Edgar Ramirez(Point break, Joy, Che l’ argentino, Carlos). Da vedere.Voto:8.

GABRIELLA SANZONE


1
Create a website