24/05/2017, 10:45



Scappa---Get-out


 



Presentato al Sundance Film Festival nel gennaio del 2017, girato in soli 28 giorni e a basso budget (meno di 5 milioni di dollari con un attuale incasso planetario), l’opera prima al debutto di Jordan Peele é  un giallo thriller che  sottolinea tutto il sarcasmo sul razzismo e sulla dicotomia  bianchi-neri.

Piccolo grande caso cinematografico  dell’anno, se in un primo momento sembra ispirarsi al più noto film  INDOVINA CHI VIENE  A CENA, 1967 (chi non ricorda Sidney Poitier e Spencer Tracy da cineteca!) dall’altro  il film prende corpo e si sviluppa come un thriller  fantascientico in pieno Obama style.

Rose, una ragazza  bianca (Allison Williams -GIRLS, 2012) decide di presentare ai propri genitori il proprio ragazzo di colore Chris (Daniel  Kaluuya, I SEGRETI DELLA MENTE, 2011-SICARIO, 2015) in quello che si trasformerà  in un puro week end di paura.

Continua  il filone black movie dopo i film degli Oscar "Moonlight", "Barriere" e
"Il diritto di contare".Perché?

Una frase del film mi ha colpita e forse racchiude in sé tutto il bandolo della matassa: "Essere afro americano ha vantaggi o svantaggi?"

A voi la risposta,  per un film che sicuramente è originale, particolare e ben diretto.Ma - ahinoi - non manca qualche americanata e qualche scena di sangue di troppo, scene in cui dalle pellicole degli autori a stelle e strisce sembrano oramai uscire  in automatico.

*Palmares x bravura al 28enne inglese Daniel Kaluuja.Da vedere.Voto:7 e 1/2

Gabriella Sanzone


1
Create a website